Login

La sedazione cosciente con protossido d'azoto e ossigeno

La più innovativa e rivoluzionaria tecnica introdotta in Italia negli ultimi anni consente di cambiare la colorazione emotiva del dolore.

Che cosa fa?

Veicolato tramite una mascherina profumata, particolarmente confortevole per il paziente, sia adulto che pediatrico, desensibilizza le mucose orali, innalza la soglia del dolore, potenzia l’effetto dell’anestetico.

Nel caso di trattamenti prolungati minimizza la sensazione del trascorrere del tempo, lasciando una piacevole sensazione di benessere.

L’effetto più rilevante dell’utilizzo del protossido d’azoto e ossigeno è quello di togliere paura, ansia, stress, inquietudine, nervosismo, disagio, impazienza; inoltre nella presa delle impronte il protossido d’azoto e ossigeno elimina il riflesso del vomito.

Che cosa fa?

Veicolato tramite una mascherina profumata, particolarmente confortevole per il paziente, sia adulto che pediatrico, desensibilizza le mucose orali, innalza la soglia del dolore, potenzia l’effetto dell’anestetico.

Nel caso di trattamenti prolungati minimizza la sensazione del trascorrere del tempo, lasciando una piacevole sensazione di benessere.

L’effetto più rilevante dell’utilizzo del protossido d’azoto e ossigeno è quello di togliere paura, ansia, stress, inquietudine, nervosismo, disagio, impazienza; inoltre nella presa delle impronte il protossido d’azoto e ossigeno elimina il riflesso del vomito.

PROMOZIONI

CURIOSITA’

Info

Cosa è l’implantologia?

L’implantologia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di posizionare, mediante un piccolo intervento chirurgico, una o più piccole viti di titanio nelle ossa mascellari superiore e/o inferiore (mandibola).
 
Implantologia

Con questa metodica si può sostituire dal singolo elemento a più elementi dentali  fino alla completa riabilitazione dell’arcata, ripristinando così sia l’estetica che la funzione.

 

imgres

 

Moderni orientamenti consentono di progettare il lavoro protesico e la giusta posizione degli impianti prima dell’atto chirurgico,  mediante software specifici:  l’Implantologia Guidata.

 dental-implant-3d-300x3001
 

La parodontite (o piorrea) e le malattie sistemiche

 HeaderSubHP_KXL 
Il parodonto è il sistema di supporto dei denti (osso alveolare e legamento parodontale) che mantiene le radici dei denti ancorate alle ossa mascellari. 

La parodontite (o piorrea) è l’infiammazione del parodonto.
L’infezione del parodonto provoca la distruzione progressiva di questa struttura e, alla fine, la perdita dei denti. La parodontite può colpire soggetti d’ogni età: da bambini ancora in dentatura da latte a soggetti nella terza età.
Numerosi studi clinici e sperimentali, pubblicati recentemente, hanno evidenziato una stretta correlazione fra la parodontite ed alcune malattie sistemiche – in particolare malattie cardiovascolari, diabete, patologie polmonari - e che sono state dimostrate possibili correlazioni anche per alcune complicanze ostetriche, come la nascita pretermine di neonati sottopeso.
timthumbParidontite e malattie cardiovascolari

Studi epidemiologici hanno messo in evidenza una relazione tra parodontite, infarto miocardico ictus e mortalità. La perdita di un elevato numero di denti e la distruzione ossea rilevabile nel paziente affetto da parodontite grave, sono associate infatti ad una aumentata prevalenza di placche ateromatose carotidee. Nei pazienti con patologie infiammatorie del cavo orale, è stato osservato, inoltre, un aumento del rischio di infarto miocardico e di aterosclerosi. 
L’origine del fenomeno potrebbe essere attribuita al passaggio di batteri dal cavo orale all’apparato cardiocircolatorio, con conseguenti gravi danni all’endotelio quando venga raggiunto il sistema vascolare coronarico. Alcuni marker infiammatori, come la proteina C reattiva, sono elevati sia nei pazienti con parodontite che in pazienti affetti da infarto del miocardio
La revisione della letteratura indica con sufficienti evidenze che la malattia parodontale è associata con le lesioni indotte dall’arterosclerosi.
 Possiamo prevenire queste malattie applicando quotidianamente le tecniche, pratiche ed economiche, d’igiene orale.  
 


Fonte: Società Italiana di Parodontologia. Campagna di sensibilizzazione e di prevenzione delle malattie parodontali.


Come si fa lo sbiancamento dentale?

sbiancamento2

Sbiancamento domiciliare

Lo Sbiancamento Dentale rappresenta un trattamento cosmetico e conservativo che permette di eliminare le sostanze pigmentati quali caffeina, theina, fumo di sigaretta, vino, colluttori, ecc. ossia i responsabili della pigmentazione dei denti.

Questa procedura viene eseguita sfruttando le proprietà dei perossidi, in grado di ossidare i legami chimici delle sostanze responsabili della colorazione dei denti.
Lo sbiancamento può essere effettuato sia nello studio odontoiatrico mediante l’uso di perossidi in gel attivati da lampade a Led o di Laser,
sbiancamento1
 
sia domiciliarmente mediante l’uso di mascherine individualizzate da indossare durante la notte in cui viene applicato il perossido in gel.
Lo sbiancamento non deve essere confuso con la pulizia dei denti (detartrasi o ablazione del tartaro) che invece è mirata alla rimozione di placca e tartaro dalle superfici dentarie sopra- e sotto-gengivali.
 
 

Casi clinici

L’importanza dell’igiene orale.

Per igiene dentale si intendono tutte quelle manovre che andrebbero eseguite a livello domiciliare al fine di garantire un livello di igiene compatibile con la salute orale.

L’estetica dentale (le faccette).

Le faccette (o Veneers) sono sottili gusci di ceramica che si applicano sulle superfici dei denti che vengono leggermente preparati.

Carie o sindrome da biberon

L’ assunzione prolungata e notturna succhiotti intinti in sostanze zuccherate, camomilla solubile: succhi di frutta, tisane dolci...

Smile disign

Per igiene dentale si intendono tutte quelle manovre che andrebbero eseguite a livello domiciliare al fine di garantire un livello di igiene compatibile con la salute orale.

Il Bite e il Bruxismo

Il Bruxismo è una “parafunzione” che si manifesta con l’abitudine di serrare, digrignare e stringere i denti durante il giorno o durante il sonno.

Le malattie gengivali e sesso

Studi recenti hanno evidenziato come la parodontite non metta a rischio solo la salute dentale, ma possa essere causa d’impotenza o disfunzione erettile negli uomini.

Istruzioni di igiene orale

Come passare il filo interdentale

Le faccette dentali